Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Pendolari, tutte le grane della Novi-Tortona in pullman

Treni in ritardo, bus che non attendono la coincidenza, non sono abbastanza capienti o accolgono i viaggiatori con una temperatura "artica". Sono le numerose lamentele che l'Apn, l'associazione dei pendolari novesi, ha registrato sulla linea tra Novi Ligure e Tortona, dove operano i pullman sostitutivi
NOVI LIGURE – Treni in ritardo, bus che non attendono la coincidenza, non sono abbastanza capienti o accolgono i viaggiatori con una temperatura “artica”. Sono le numerose lamentele che l’Apn, l’associazione dei pendolari novesi, ha messo nero su bianco in una comunicazione inviata ai giornali. I disagi riguardano la tratta Novi-Tortona, su cui la circolazione dei treni è stata sospesa a causa dei lavori per il Terzo Valico e sostituita con collegamenti in pullman.

Il problema più gravoso, secondo il presidente dell’Apn Andrea Pernigotti, è costituito dalla capienza degli autobus: «Da lunedì 6 novembre alcuni bus da 50 posti vengono sostituiti da mezzi da 30 posti, ingenerando fortissimi disagi per i viaggiatori e situazioni al limite della sicurezza. È indispensabile l’immediato ritorno a bus da 50 posti su tutte le corse».

Ma non c’è solo il rischio di rimanere in piedi, c’è pure quello di rimanere a piedi: i pullman sostitutivi sono tenuti ad aspettare a Tortona per mezz'ora, qualora i treni in arrivo da Milano siano in ritardo. Dopodiché partono e tanti saluti. L’unico che deve attendere a oltranza è il 2167A, che è l’ultimo della giornata.
La regola dei “30 minuti” ha dispiegato i propri effetti perversi una decina di giorni fa, quando venerdì 3 novembre un guasto a Pavia ha causato problemi a cascata su tutti i treni, con ritardi fino a 65 minuti. «Non siamo affatto d’accordo sulla regola dei 30 minuti – dice Pernigotti a nome dell’Associazione dei pendolari novesi – Chiediamo a Trenord [che gestisce la tratta in collaborazione con la ditta di autotrasporti Passèra di Bergamo; ndr] di ridiscutere questa regola assurda che danneggia gli utenti già penalizzati a causa di chiusure di linee, soppressioni e disservizi».

Ancora sul fronte dei servizi sostitutivi, l’Apn fa sapere che i pendolari trovano i pullman a temperature poco gradevoli: «Al mattino il 2170A e alla sera il 2175A sono sempre freddi». E poi ci sono i cantieri: «In questi giorni ne è stato aperto uno fra Novi e Tortona, all’altezza di Pozzolo Formigaro, e il bus deve fare una deviazione impiegando molto più tempo del normale».

Di buone notizie ce n’è una sola: è stato messo a punto il sito web dell’associazione, visitabile all’indirizzo associazionependolarinovesi.org. L’impegno di aprire un sito internet a disposizione dei pendolari novesi era stato preso all’inizio della nuova gestione, nel mese di ottobre 2016.
15/11/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Il gioiello di Cerreto
Il gioiello di Cerreto
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Bike Passion
Bike Passion
Villalvernia ricorda le bombe
Villalvernia ricorda le bombe
Amaldi, il plauso del ministro
Amaldi, il plauso del ministro
Enzo Paci a SettimoCielo
Enzo Paci a SettimoCielo
Virgo Fidelis
Virgo Fidelis