Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

“Una città a misura di bicicletta è una città più sicura”

A Palazzo Rosso gli Stati generali delle due ruote: istituzioni, enti, associazioni e commercianti a confronto. Il vicesindaco Davide Buzzi Langhi: "stiamo lavorando anche al nuovo Piano urbano della mobilità sostenibile e abbiamo spinto molto sul capitolo biciclette, piste ciclabili e Ztl"
ALESSANDRIA - “L'Ufficio biciclette nella sede dell'ex acquedotto ai giardini pubblici, con gli agenti in bicicletta della Polizia municipale. E poi i progetti per implementare le piste ciclabili dal retail park a Spinetta Marengo (Bando Periferie) e tra Alessandria e Solero (fondi regionali per la Via dei Pellegrini da Torino a Liguria). Primi passi, importanti, ma non dobbiamo fermarci: perché le battaglie, quelle giuste, si vincono con la collaborazione di tutti”: il vicesindaco Davide Buzzi Langhi ha aperto con queste parole gli Stati generali della Bicicletta, che si sono tenuti venerdì a Palazzo Rosso. Un confronto aperto tra istituzioni, enti, associazioni e commercianti del settore volto a raccogliere idee e suggerimenti per far diventare, per davvero, la nostra città 'a misura di due ruote'.

“Stiamo lavorando anche al nuovo Piano urbano della mobilità sostenibile - ricorda Buzzi Langhi - e insieme alla giunta abbiamo spinto molto, con la Trt di Milano che sta studiando l'intero iter, sul capitolo biciclette, piste ciclabili e Ztl. Al riguardo, sarà poi fondamentale l'apporto dell'intera comunità, per dare finalmente risposta a una domanda, quella sugli accessi al centro e sulla pedonabilità dell'area, che da tanto tempo viene posta all'amministrazione”.

“Ben vengano tutte le iniziative che possono aiutare”, concorda il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, mentre il comandante vicario della Polizia municipale, Alberto Bassani, insieme all'agente Mauro Di Gregorio, rammenta l'impegno del Corpo “specialmente sulla educazione stradale che facciamo con i bambini: dall'anno scorso, peraltro, ci siamo dotati pure di un simulatore di guida con cui spieghiamo agli allievi delle elementare i pericoli e i divieti che incontrano ogni giorno sulla strada”.

Tra gli interventi, quello di Roberto Livraghi di Acdb - Museo della Bicicletta: “Le scelte vanno fatte – evidenzia - ma all’interno di una visione completa della mobilità sostenibile, pensando ai problemi che abbiamo oggi e a come possiamo risolverli. Magari, con un'attenzione specifica verso chi ha già maturato, tra associazioni, enti e realtà varie, esperienze sul campo e può dare indicazioni preziose”.

Presente nella sala del consiglio comunale pure Federico Del Prete, presidente nazionale di Legambici - “Siamo qui perché Alessandria, prima con l'avvio del servizio di 'bike patrol', quindi con la scelta di inaugurare l'Ufficio biciclette, merita di avere un'attenzione particolare” - mentre Claudio Pasero della Fiab – Amicidellebici ammette che “per noi il problema principale è la sicurezza. Pensiamo che una città con più ciclisti e meno auto sia più vivibile e sicura”. Ma come arrivare a questo obiettivo?

23/03/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Incendio al passo della Bocchetta
Incendio al passo della Bocchetta