Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Rilancio per l'Ospedale: la Regione investirà in personale e risorse

Parte il rilancio dell’ospedale di Tortona. Con un investimento di quasi 4 milioni di euro, la Regione Piemonte e l’Asl di Alessandria rilanciano l’ospedale di Tortona, rafforzando la breast unit di Senologia e costituendo una nuova struttura complessa di Fisiatria da 20 posti letto.
TORTONA - Parte il rilancio dell’ospedale di Tortona. Con un investimento di quasi 4 milioni di euro, la Regione Piemonte e l’Asl di Alessandria rilanciano l’ospedale di Tortona, rafforzando la breast unit di Senologia e costituendo una nuova struttura complessa di Fisiatria da 20 posti letto.

Il piano è stato annunciato dall’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta, che questa mattina ha incontrato, insieme ai vertici dell’Asl di Alessandria, i rappresentanti della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona e una delegazione di sindaci del Tortonese, guidata dal primo cittadino di Tortona Gianluca Bardone e composta dagli amministratori di Castelnuovo Scrivia, Viguzzolo, Montemarzino, Pontecurone, Dernice e Monleale, in rappresentanza di una quarantina di Comuni. Presenti anche i consiglieri regionali Domenico Ravetti e Massimo Berutti.

“Per la sanità del Piemonte è partita nel 2017 la fase due, dopo anni di sacrifici dolorosi ma necessari. So bene che il Tortonese ha sopportato disagi e ringrazio tutti per la pazienza: oggi posso comunicare tempi e risorse certe per i progetti di sviluppo dell’ospedale – sottolinea l’assessore Saitta -. Entro la metà di maggio saranno consegnati i lavori per l’ampliamento della breast unit e a giugno pubblicheremo l’avviso di gara per la realizzazione del nuovo reparto di Fisiatria. Entro i prossimi due mesi verrà stilata la progettazione definitiva, che sarà elaborata dai tecnici dell’Asl e non affidata all’esterno, proprio per ridurre i tempi”.
 
La costituzione della nuova struttura complessa passa anche attraverso l’intesa con la Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, per cui questa mattina sono state gettate le basi. La Fondazione si è detta disponibile a investire 350mila euro per l’acquisto di una parte delle attrezzature necessarie al funzionamento del reparto, una volta prossima l’effettiva attivazione. L’Asl stanzierà oltre 2,5 milioni per i lavori edili, l’acquisto della restante quota dell’attrezzatura e l’assunzione del personale necessario, circa 30 dipendenti, le cui procedure saranno avviate in previsione dell’inizio dell’attività.

Un progetto che si aggiunge ai lavori di ammodernamento e adeguamento che sono in corso o si sono già conclusi presso l’ospedale di Tortona, per un valore complessivo di altri 840mila euro. Fra questi, ci sono il rifacimento degli ambulatori della breast unit, i cui spazi saranno quasi triplicati, che sarà terminato entro la metà di maggio. E c’è in particolare il completamento del nuovo Pronto soccorso, che per i primi giorni di aprile sarà già in funzione.
 
“Con oggi alcune criticità legate all’ospedale di Tortona sono state superate – aggiunge l’assessore Saitta -. E’ un aspetto molto importante, anche perché occorre evitare che si crei un clima di sfiducia e di discredito nei confronti della nostra sanità, come spesso accade quando si verificano contrasti. Per questo presto sarò a Tortona e ringrazio i sindaci che oggi mi hanno invitato”.
18/03/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Il tricolore della Pernigotti
Il tricolore della Pernigotti
Pernigotti, il no dei dipendenti
Pernigotti, il no dei dipendenti
Il rito della bandiera
Il rito della bandiera
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Vegni sarà il nostro futuro
Vegni sarà il nostro futuro
Ponte Morandi, tir sequestrati
Ponte Morandi, tir sequestrati