Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Prima Categoria

Prima Categoria: Dickson ferma l'Asca: Felizzano spera. Ok Fulvius e Luese, k.o. Libarna

Secondo stop stagionale per la squadra di Usai, e si riapre la corsa playoff. continua a risalire il Felizzano che con le due reti di Meda e Fassina supera il Calliano
PROVINCIA - Si sapeva che sul campo di Castelnuovo Belbo non sarebbe stato facile portare a casa anche un solo punto, ma la rete di Dickson vale lo stop all’Asca e con lui la riapertura del discorso playoff perché ora i punti di distacco fra i ragazzi di Usai e gli astigiani sono solo sette.

Ne approfitta al meglio l’altra capolista Ovadese Silvanese che al “Geirino” supera anche lei di misura una Pozzolese volitiva grazie al gol al quarto d’ora del primo tempo di Chillè e si ritrova sola in testa.

Dietro continua a risalire il Felizzano che con le due reti di Meda e Fassina supera il Calliano ed avvicina ad otto punti l’Asca prima dello scontro diretto di domenica prossima al “Cattaneo”.

Bene anche la Fulvius che con una doppietta del ritrovato Galia liquida la pratica Savoia lasciando gli alessandrini sempre più soli in fondo alla graduatoria e rafforzando la propria posizione a quattro lunghezze dal Felizzano.

Non bastano le due reti del solito Rignanese al San Giuliano Nuovo che deve dividere la posta con una Castelnovese che dopo la scoppola casalinga con l’OvadeseSilvanese ha infilato quattro pareggi consecutivi, quest’ultimo grazie ai gol di Mastarone e Kanina. I bianconeri domenica prossima cercheranno l’aggancio alla Canottieri Alessandria che esce travolta con quattro reti dalla sfida sul campo di una rinata Luese: a segno Vetri, Megna e Cuculas con una doppietta.

Ancora un k.o. casalingo per il Libarna: il gol di Bako è inutile perché il Monferrato con Pavese e Pezzotta porta a casa i tre punti e continua l’inseguimento alle zone nobili della classifica.

Continua anche il momento d’oro del Tassarolo che con una rete di Daga supera 1-0 lo Spartak San Damiano e mette otto punti fra sé e la zona playout: per festeggiare la permanenza in categoria manca solo l’aritmetica. 
4/03/2019
Tiziano Fattori - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus